Dottorati

Codice: 11125 TECNOLOGIE AVANZATE IN CHIRURGIA
Sede: Dipartimento di Scienze Chirurgiche
Coordinatore: Vito D'Andrea (vito.dandrea [at] uniroma1.it)
Specifiche economiche: posti: 6 borse: 5
Note: Il Dottorato senza borsa fu istituito con legge n°210/1998, Art.4, comma 5, lettera c): “Con decreto rettorale sono determinati annualmente: c) il numero,comunque non inferiore alla metà dei dottorandi, e l’ammontare delle borse di studio da assegnare, previa valutazione del merito”. La legge n°240/2010 ha liberalizzato il Dottorato senza borsa,cancellando dall’Art.4,comma 5,lettera c),le parole:” comunque non inferiore alla metà dei dottorandi”. Questo significa che non c’è più il vincolo del 50% di posti con borsa e che i posti senza borsa possono essere banditi liberamente dall’Università. Il decreto attuativo D.M. 8 febbraio 2013, n°45, Art.4, comma 1, lettera c), recita: c) per ciascun ciclo di dottorati da attivare, la disponibilità di un numero medio di almeno sei borse di studio per corso di dottorato attivato, fermo restando che per il singolo ciclo di dottorato tale disponibilità non può essere inferiore a quattro. Al fine di soddisfare il predetto requisito, si possono computare altre forme di finanziamento di importo almeno equivalente comunque destinate a borse di studio. Per i dottorati attivati dai consorzi di cui all'articolo 2, comma 2, lettera c), ciascuna istituzione consorziata deve assicurare la partecipazione di almeno tre borse di studio; Paradossalmente, le linee guida del MIUR hanno reintrodotto il vincolo dei posti con borsa, portandolo al 75% del totale dei posti disponibili. Dalle linee guida del MIUR: 6.Sostenibilità del corso ( rif. art.4,co. 1,lett. d, e art.9, commi 2 e 3, del D.M. n°45/2013) 1. il numero di borse di dottorato ( o forme di finanziamento equivalenti) deve essere congruo rispetto al numero di posti messi a bando al fine di evitare un elevato e ingiustificato numero di dottorandi senza borsa (indicatore di scarsa sostenibilità del corso). Si ritiene congruo un numero di borse pari ad almeno il 75% dei posti disponibili. Il Dottorando di Ricerca può frequentare l’Università a tempo pieno, nel qual caso necessita della borsa di studio, ovvero può svolgere un’attività professionale non a tempo pieno, dedicando un tempo congruo alla ricerca scientifica. In questa seconda ipotesi, non necessita di una borsa di studio. Conosco molti Chirurghi, interessati alla ricerca scientifica, che non necessitano della borsa di studio. L’ampia maggioranza parlamentare che approvò la legge 240/2010 volle liberalizzare l’accesso dei laureati al Dottorato senza borsa. La legge è una fonte di diritto che prevale sulle linee guida ministeriali. In conclusione, chiedo, per l’anno accademico 2018-2019,di aumentare il numero di posti di Dottorato senza borsa.
Curricola:
a) TECNOLOGIE AVANZATE IN CHIRURGIA
b) PATOLOGIA DEGLI ORGANI DEL COLLO E BIOCOMPATIBILITÀ
c) CHIRURGIA

Prova scritta
17/09/2018 09:30 AULA MARCOZZI DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIRURGICHE VIALE REGINA ELENA,324,00161 ROMA
descrizione: La prova scritta consiste in un progetto di ricerca, da scrivere in quattro ore, sui temi del curriculum del Dottorato di Ricerca. Al momento della prova scritta, il candidato dovrà scegliere a quale curriculum partecipare,tra i seguenti: A)Tecnologie Avanzate in Chirurgia; B)Patologia degli organi del collo e biocompatibilità; C) Chirurgia.

description: The written test consists of a research project to be written in four hours time, concerning the topics of the doctoral curriculum. At the time of the written test, the candidate will have to choose one of the following curricula: A) Advanced Technologies in Surgery; B)Pathology of the organs of the Neck and Biocompatibility; C) Surgery.
lingua della prova: ITALIANO
Risultati (results): 20 Settembre 2018 sul sito: https://scienze.chir.uniroma1.it/didattica/offerta-formativa/dottorati
Recapito (address): 0649972447 / 0649975550
Documentazione (documents):

Prova orale
21/09/2018 09:30 AULA MARCOZZI DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIRURGICHE VIALE REGINA ELENA,324,00161 ROMA
descrizione: La prova orale consiste nella discussione del progetto di ricerca e nella traduzione di un brano di un testo chirurgico scientifico dall'Italiano all'Inglese. In sede di prova orale saranno anche valutate le pubblicazioni scientifiche presentate dal candidato

description: The oral examination requires candidates to illustrate the research project and to translate an excerpt from a scientific surgical text from Italian to English. With the oral exam will be also evaluated the candidate's publication.
lingua della prova: ITALIANO
Risultati (results): 21 Settembre 2018 sul sito: https://scienze.chir.uniroma1.it/didattica/offerta-formativa/dottorati
Recapito (address): 0649972447 / 0649975550
Documentazione (documents):

Referente: VITO D'ANDREA
Email: vito.dandrea [at] uniroma1.it
Sito web: https://scienze.chir.uniroma1.it/didattica/offerta-formativa/dottorati
Bacheca:  
note: La lista delle pubblicazioni scientifiche presentate, in numero massimo di 5, possono essere inviate in autocertificazione. I candidati dovranno inviare le pubblicazioni scientifiche entro il 3 Agosto 2018 via mail al coordinatore del Dottorato: vito.dandrea [at] uniroma1.it Candidates shall send the list of the publications accompanied by self-declaration affidavit with signature (dichiarazione sostitutiva di certificazione e/o dell’atto di notorietà according to art. 46 and art. 47 of D.P.R. 445/2000 , no later than August 3, 2018, via e-mail to the Coordiantors mail address: vito.dandrea [at] uniroma1.it.
criteri di valutazione: visualizza il file
 
DOTTORATO DI RICERCA
"TECNOLOGIE AVANZATE IN CHIRURGIA"
 
 
 
Collegio dei Docenti

PROF. VITO D'ANDREA T (+39) 06 4997 5550
PROF. GIORGIO DE TOMA T (+39) 06 4997 2209
PROF. ANDREA GALLO T (+39) 06 4997 6803
   
PROF. GIOVANNI CASELLA T (+39) 06 4997 5524
PROF. ANTONIO CATANIA T (+39) 06 4997 5549
PROF. COSTANTINO LEONARDO T (+39) 06 4997 4220
PROF. ENRICO FIORI T (+39) 06 4450 639
PROF. GIORGIO FRANCO T (+39) 06 4997 4260
PROF. ANTONIO GRECO T (+39) 06 4997 6821
PROF. GIULIO ILLUMINATI T (+39) 06 4997 0642
PROF. FILIPPO LA TORRE T (+39) 06 4997 0501
PROF. GIUSEPPE MAGLIULO T (+39) 06 4997 6821
PROF. ANDREA MINGOLI T (+39) 06 4997 0445
PROF. BRUNO SALVATI T (+39) 06 4997 6441
PROF. PAOLO SAMMARTINO T (+39) 06 4997 0685
PROF. FRANCESCO TARTAGLIA T (+39) 06 4997 5523
   
PROF. RAFFAELE CAPOANO T (+39) 06 4997 6441
PROF. ROBERTO CARONNA T (+39) 06 4997 0562
PROF. DOMENICO MASCAGNI T (+39) 06 4997 2450
PROF. STEFANO PONTONE T (+39) 06 4997 5503

Il Dottorato di Ricerca in “Tecnologie Avanzate in Chirurgia” si prefigge la finalità di fornire ai giovani laureati in Medicina e Chirurgia la formazione scientifica e tecnologica affinché, attraverso l’apprendimento delle già sperimentate e delle più innovative tecnologie diagnostiche ed operative nell’ambito della chirurgia generale, della patologia dell’apparato digerente e vascolare, dell’apparato urinario e genitale maschile,degli organi uditivi,della fonazione e del collo, producano pubblicazioni scientifiche ed altri prodotti della ricerca scientifica e tecnologica.

Il Dottorato di Ricerca è suddiviso in:

  • Curriculum A: Tecnologie Avanzate in Chirurgia;
  • Curriculum B: Patologie Organi Testa e Collo;
  • Curriculum C: Chirurgia.

Settori scientifico-disciplinari:

  • Chirurgia Generale
  • Otorinolaringoiatria
  • Urologia

Si accede al Dottorato superando un concorso pubblico.

Possono partecipare al concorso di ammissione al Dottorato di Ricerca i candidati che,al momento della scadenza indicata nel bando, siano in possesso di laurea di vecchio ordinamento o di laurea specialistica o magistrale o di analogo titolo accademico, anche se conseguito all’estero e riconosciuto equipollente dal Collegio dei Docenti ai soli fini dell’ammissione al Corso di Dottorato.

La frequenza dei Corsi di Dottorato è incompatibile con la contemporanea iscrizione ad altro Dottorato, a corsi di Laurea di qualsiasi livello,a Scuole di Specializzazione e a Master di I e II livello. 

I principali obiettivi formativi sono indirizzati alla formazione scientifica di chirurghi che siano in grado, alla fine del corso, di programmare, condurre, analizzare e concludere autonomamente progetti di ricerca. Tali obiettivi verranno raggiunti fornendo ai dottorandi le nozioni tecniche e pratiche relative alle discipline di cui sopra. E' previsto che il percorso formativo del dottorando proceda attraverso l'apprendimento di metodiche e tecniche di ricerca e di diagnosi, seguendo un processo che, muovendo dalla ricerca clinica, sviluppi conoscenze e metodologie intese alla comprensione e al possibile trattamento degli eventi clinici. Le basi del corso teorico saranno inizialmente rivolte all'acquisizione delle metodologie di ricerca clinica, comprese le analisi statistiche di uso corrente. Successivamente verranno elaborate le conoscenze fisiopatologiche attuali delle malattie. Sarà inoltre data particolare attenzione alle malattie neoplastiche ed in particolare alle condizioni fisiopatologiche indotte dagli interventi chirurgici. Nell'ambito delle malattie di interesse chirurgico verranno affrontati sia problemi di ricerca di base, comprese le conoscenze di genetica molecolare, dei meccanismi immunitari e neuroendocrini, sia le nuove strategie terapeutiche e la messa a punto di metodologie chirurgiche innovative e mini-invasive. La parte pratica comprenderà la frequenza dei Dottorandi nei laboratori,  nelle corsie e nelle sale operatorie, collegati con Docenti afferenti al Corso.

Il principale obiettivo del Dottorato di Ricerca è quello di formare dei ricercatori capaci di svolgere, in maniera autonoma, ricerche sperimentali e cliniche.

Le finalità che i Docenti del Dottorato si propongono sono di creare un percorso teorico-pratico, sperimentale e clinico che consenta ai dottorandi di apprendere le più aggiornate metodiche diagnostico-terapeutiche e, successivamente di applicare le metodologie in progetti di ricerca mirati alla risoluzione di problemi eziopatogenetici, diagnostici e terapeutici in campo chirurgico, otorinolaringoiatrico o urologico. Per il raggiungimento di queste finalità, viene proposto un collegio di docenti in cui sono rappresentate competenze chirurgiche, otorinolaringoiatriche e urologiche. Da vari anni i docenti afferenti al Dottorato collaborano tra di loro e con i più qualificati Dipartimenti nazionali e internazionali, integrando competenze diverse. Questa integrazione ha consentito una produzione scientifica internazionale con quelle caratteristiche di scienza chirurgica che vogliono essere caratterizzanti del Dottorato e che sono di garanzia per la formazione del Dottorando. Inoltre, la stretta integrazione tra unità assistenziali (reparti, ambulatori) e laboratori di ricerca che afferiscono ai differenti Dipartimenti garantisce la struttura logistica capace di realizzare le finalità formative sia in termini di ricerca sperimentale che clinica. I docenti si propongono, inoltre, di poter far svolgere al dottorando un periodo di ricerca all’estero.

Gli obiettivi formativi che ci si prefigge di raggiungere nei tre anni saranno principalmente mirati ai seguenti indirizzi: 1) Sviluppo di un'adeguata e aggiornata conoscenza culturale di base, 2) Apprendimento teorico e pratico delle metodologie ; 3) Progettazione e sviluppo di progetti di ricerca.